But the cat came back..

..it just couldn't stay away.

Un po' come i pensieri: non se ne vanno mai.

lunedì 26 aprile 2010

Recensioni & co.

Inizio a pensare che chi recensisce film non sappia più apprezzare un film semplice e un po' non convenzionale, senza troppa azione. Soprattutto quando si tratta di biografie: la vita non è sempre così mutevole, ballerina e piena di novità. Ci sono anche i periodi morti, quelli noiosi, quelli fatti da sospiri.


Che stiano cercando troppo?
Insomma, perchè mai un film lento in tempi moderni debba essere giudicato decisamente peggio di un film lento di 50 anni fa?
Almeno metteteli sullo stesso piano, no?


Questo bisogno di immagini veloci e scene mozzafiato mi stanno facendo venire il mal di testa.

4 commenti:

Wera ha detto...

perchè siamo tutti troppo di fretta
e anche i film, devono essere di fretta

io, sinceramente, proprio perchè devo vivere di corsa, voglio film pieni di lunghi sospiri

giardigno65 ha detto...

HAI RAGIONE ! perchè il ritmo dev'essere sempre sincopato ? ma un bel tango ?

Mindthegap ha detto...

Di cose noiose nella vita ce ne sono tante che purtroppo il grande schermo resta l'unica parte fantastica e divertente...che tristezza io sta società non la capisco proprio :|

Calzino ha detto...

condivido assolutamente. tutti fighetti, ultimamente.